Veglia di Pentecoste su Skype, sabato 30-05-20 ore 22,00

Scarica il: testo della Veglia (Ufficio delle Letture)

Download
Domenica di Pentecoste Ufficio delle Letture
DOMENICA DI PENTECOSTE.pdf
Documento Adobe Acrobat 258.4 KB
Download
Salmi Penitenziali
con Litanie dei Santi
Sette Salmi Penitenziali.pdf
Documento Adobe Acrobat 192.8 KB
Download
Novena a San Benedetto (more antiquo)
Officium.pdf
Documento Adobe Acrobat 221.5 KB
Download
statuto interno A5.pdf
Documento Adobe Acrobat 178.7 KB
Download
Incontro area nord 17/03/16
INCONTRO OBLATI BENEDETTINI.pdf
Documento Adobe Acrobat 277.7 KB
Download
Benedictio Mensae
Preghiere per il pranzo e la cena
Benedizione della Mensa.pdf
Documento Adobe Acrobat 75.0 KB
Download
Novena a San Benedetto
Novena a San Benedetto da Norcia.pdf
Documento Adobe Acrobat 1.1 MB
Download
Programma XVII convegno
pieghevole 27 agosto 2015.pdf
Documento Adobe Acrobat 427.3 KB

Riposa adesso nella pace del Signore

 

Ricorre in questo mese il trigesimo della fine del transito terreno del nostro fratello Giuseppe Anselmo Giangreco, il quale fu tra i pionieri della nostra rinata fraternità degli Oblati. Nella sua vita si distinse quale sposo e padre premuroso, svolgendo con onestà il suo lavoro nel Corpo della Guardia di Finanza. Contribuì con l’esempio e la disponibilità alla realizzazione dell’attuale fisionomia del gruppo. Esemplare nell’assiduità agli incontri, incarnava nella sobrietà del parlare la taciturnità del nostro santo padre Benedetto. Della preghiera aveva fatto il primato nella sua vita di cristiano che, nell’Oblazione, aveva riscoperto il suo battesimo. Discreto nella carità, maturo negli anni e nello spirito, ha aperto i suoi occhi alla visione dell’Eterno il 3 di febbraio 2015.

Download
Oblati insieme 11 Luglio 2015
OBLATIInsieme_nr._11_11_Luglio_2015.pdf
Documento Adobe Acrobat 2.8 MB
Download
Oblati Insieme n 10 Dicembre 2014
Periodico di collegamento degli Oblati Benedettini italiani
OBLATIInsieme_nr._10_25_Dicembre_2014.pd
Documento Adobe Acrobat 3.0 MB
Download
Oblati Insieme n 9 Luglio 2014
Periodico di collegamento degli Oblati Benedettini italiani
OBLATIInsieme nr. 9 del 11 Luglio 2014.p
Documento Adobe Acrobat 3.0 MB
Download
Oblati Insieme n 8 Dicembre 2013
Periodico di collegamento degli Oblati Benedettini italiani
OBLATIInsieme_nr._8_del_25_Dicembre_2013
Documento Adobe Acrobat 3.5 MB
Download
Statuto degli Oblati Benedettini
Statuto-degli-Oblati-Benedettini.pdf
Documento Adobe Acrobat 296.4 KB
Download
Cenni storici dell'Oblazione benedettina
Tratta da:Con san Benedetto nel mondo a cura di Dom. Giuseppe Febbo O. S. B.
pag 71-80
Cenni storici dell'Oblazione benedettina
Documento Adobe Acrobat 104.7 KB
Download
Novena di Natale
Testo Latino-Italiano
traduzione-fronte.pdf
Documento Adobe Acrobat 2.0 MB
Download
Novena di Natale in Canto Gregoriano
novena_natale_gregoriano.pdf
Documento Adobe Acrobat 1.2 MB
Download
Compieta
testo Latino- Italiano secondo lo schema monastico "A" e come prescritto nei Principi e Norme della Liturgia delle Ore
Compieta 2.pdf
Documento Adobe Acrobat 466.3 KB
Download
santi Mauro e Placido
discepoli del n. s. p. Benedetto - festa
santi Mauro e placido.pdf
Documento Adobe Acrobat 264.4 KB
Download
Festa di tutti i Santi Monaci
13 novembre
tutti i santi monaci.pdf
Documento Adobe Acrobat 321.4 KB
Download
Santa Scolastica 10 febbraio
Ufficio proprio secondo il Rito Romano (per la celebrazione individuale)
ad uso degli Oblati Benedettini secolari
a5 Ufficio santa Scolastica.pdf
Documento Adobe Acrobat 207.4 KB
Download
Santa Francesca Romana
Ufficio proprio secondo il Rito Romano (per la celebrazione individuale)
ad uso degli Oblati Benedettini secolari
Ufficio Santa Francesca Romana.pdf
Documento Adobe Acrobat 220.0 KB
Download
Transito del n. s. p. Benedetto 21 marzo
Ufficio proprio secondo il Rito Romano (per la celebrazione individuale)
ad uso degli Oblati Benedettini secolari
XXI Marzo.pdf
Documento Adobe Acrobat 1.0 MB
Download
Solennità del n. s. p. Benedetto 11 luglio
Ufficio proprio secondo il Rito Romano (per la celebrazione individuale)
ad uso degli Oblati Benedettini secolari
ufficio san benedetto.pdf
Documento Adobe Acrobat 451.5 KB
Download
Sant'Enrico Patrono degli Oblati
Sant'Enrico.pdf
Documento Adobe Acrobat 280.0 KB
Download
Nella prima guerra mondiale un uomo di pace Beato Carlo d’Asburgo imperatore 1914 – 1918 * 2014 - 2018
libretto del concerto
Domenica9nov2014.pdf
Documento Adobe Acrobat 592.1 KB
Download
Ufficio completo di Sant'Alessandro
ad uso degli Oblati Benedettini Secolari del Monastero di San Benedetto in bergamo
Ufficio di Sant'Alessandro.pdf
Documento Adobe Acrobat 613.9 KB
Download
Rosarium B. V. Mariae
Latino-italiano
ROSARIUM BEATAE VIRGINIS MARIAE.pdf
Documento Adobe Acrobat 1.9 MB
Download
Novena di Pentecoste
Latino -Italiano
PENTECOSTE.pdf
Documento Adobe Acrobat 273.6 KB
Download
La bellezza feconda dell'indulgenza
di don Antonio Donghi
La bellezza feconda dell'indulgenza.pdf
Documento Adobe Acrobat 110.3 KB

Servizio prestato presso la  chiesa del Santo Sepolcro dell'ex monastero di san Benedetto in Astino- Bergamo durante quest'anno

 

Durante l'anno 2014/15 gli Oblati hanno prestato, a turno, il loro servizio liturgico presso la chiesa di Astino curando ed animando la liturgia. Ringraziamo Dio per questa opportunità di servire il Signore nella particolare realtà nella Chiesa diocesana e a don Gilberto Sessantini per averci aiutato a dare questa testimonianza di fede.

 

Clicca sull'immagine 

Incontro dei Gruppi Religiosi della diocesi di Bergamo 19 aprile 2015

Vespri e Catechesi sulla Croce di don Maurizio Rota presso la chiesa del Monastero di Santa Grata in Bergamo,

Statio e celebrazione Eucaristica, presieduta dal Rev. priore della MIA don Gilberto Sessantini, presso la Basilica di Santa Maria maggiore in Bergamo.

Offrirsi a Cristo 

Primi Vespri del Transito del n. s. p. Benedetto

Oblazione di Giuseppe Favilla 20/03/15

 

Ogni cristiano ha il preciso compito di approfondire la propria vocazione: chi nel ministero ordinato, chi nella vita consacrata, seguendo fedelmente i consigli Evangelici di povertà, castità e obbedienza, e chi invece, rimane nel mondo, non facendo alcun voto o promessa, ma solamente la  conversione dei costumi. Cioè a dire, dare maggior significato e spessore all'essere cristiano, ogni giorno, nel mondo, senza che le lusinghe del mondo si sostituiscano all'amore per Cristo e per la sua Chiesa.

S. Giovanni Paolo II, nella Christifidelis laici, al n. 2 scrive: La chiamata non riguarda soltanto i Pastori, i sacerdoti, i religiosi e le religiose, ma si estende a tutti: anche i fedeli laici sono personalmente chiamati dal Signore, dal quale ricevono una missione per la Chiesa e per il mondo. Lo ricorda S. Gregorio Magno che, predicando al popolo, così commenta la parabola degli operai della vigna: « Guardate al vostro modo di vivere, fratelli carissimi, e verificate se siete già operai del Signore. Ciascuno valuti quello che fa e consideri se lavora nella vigna del Signore».

In questa prospettiva di missione che si inserisce la mia vocazione, che, spero, possa diventare per tutti voi, esempio di vita nuova. Lo stesso Gesù nel Vangelo di Matteo ci invita ad essere luce del mondo: “Voi siete la luce del mondo; non può restare nascosta una città collocata sopra il monte, né sia accende una lucerna per metterla sotto il moggio, ma sopra il lucerniere perché faccia luce a tutti quelli che sono nella casa. Così splenda la vostra luce davanti agli uomini, perché vedano le vostre opere buone e rendano gloria al vostro Padre nei cieli” (Mt 5, 14-16).

 

La mia vita, la nostra vita è, per sua stessa natura, una continua testimonianza nei confronti dei nostri studenti, amici, familiari, anche quando, semplicemente descriviamo un evento o ci confrontiamo con loro sui piccoli o grandi problemi del vissuto quotidiano.

Voi siete la casa che abito, e in questa casa tutti dobbiamo risplendere di particolare luce, una luce buona, che rischiara e mostra la bellezza del Cristo risorto, ad ogni uomo.

 

Non è facile, me ne rendo conto e proprio in questa prospettiva di continua testimonianza e di ricerca di Dio e della sua volontà nella mia vita,  un anno e mezzo fa ho intrapreso un cammino, con un gruppo di donne e uomini, che condividono un grande amore per la Chiesa, per la preghiera e per la Lettura della Parola di Dio (Lectio Divina) e gli insegnamenti dei Padri della Chiesa e del Monachesimo: gli Oblati benedettini secolari. Gli Oblati non sono monaci o monache, non emettono voti, ma esprimono tutta quanta la loro fedeltà al patto di alleanza di Cristo sulla Croce, attraverso la continua ricerca di Dio  e nel nulla anteporre al Suo amore; nella sequela degli insegnamenti del vangelo e della Regola di San Benedetto, legati al centro della vita contemplativa: il monastero.

 

Siamo professionisti o semplici mamme di famiglia; giovani, uomini e donne adulti, che con la loro testimonianza, illuminano il cammino dei più giovani, ma tutti offerti a Cristo, come lo stesso Gesù si offrì a Dio per la salvezza di tutti.

La nostra è una chiamata; una vocazione ad approfondire il battesimo, per diventare, con Cristo offerta gradita a Dio, donne e uomini nuovi, per amare Cristo in tutti, per diventare santi, come Lui è Santo!

 

Questo amore per Cristo Gesù, l'Oblato secolare, lo manifesta, diversamente dell'Oblato regolare, che vive a stretto contatto con il monastero, nel mondo e nel servizio alla comunità monastica, attraverso due momenti fondamentali: la Liturgia Eucaristica, nella quale esercitano i ministeri di fatto dell'accolitato e del lettorato; nella Liturgia delle Ore, che ha origine proprio dalla Regola di San Benedetto, in continua sinergia tra le monache, nel monastero e gli oblati, nel mondo... una continuità mai interrotta.

 

Come ogni altra vocazione, anche l'Oblato, manifesta davanti alla comunità monastica e al Popolo di Dio, la sua volontà di seguire quanto fin qui detto. Tutto ciò avviene durante la Celebrazione Eucaristica, nella quale si svolge il rito dell'Oblazione, che, seppur distinto dalla professione monastica, conserva elementi di continuità con la consacrazione monastica stessa: la volontà di impegnarsi nella sequela; l'invocazione dei Santi e la preghiera di benedizione; la consegna della Regola di San Benedetto, l'unica sia per i monaci che per gli Oblati; la vestizione con l'alba bianca (cocolla), segno dell'uomo nuovo, ricordo del proprio battesimo, nonché segno del servizio all'interno del monastero e dove indica l'obbedienza alla Chiesa; la consegna della medaglia di San Benedetto, segno di appartenenza all'Ordine di San Benedetto.

 

Giuseppe Benedetto Maria Favilla

Oblato Benedettino secolare